La commedia greca

In attesa che i nostri compagni greci ci inviino un giudizio ragionato sull’esito delle elezioni, poche e brevi note.

Grecia: Tsipras ha ucciso popolo e nazione

«I nostri slogan sono: Pace e solidarietà tra i popoli; Sovranità popolare ed indipendenza nazionale; un diverso modello economico, crescita per i popoli e non per le banche»

Europa: i costi del predominio tedesco

Intervista a Costas Lapavitsas di Steven Forti* “L’euro ha soltanto facilitato un’Europa a trazione germanocentrica”. Costas Lapavitsas (1961), professore di economia presso la School of Oriental and African Studies della University of London, è un fermo partitario dell’uscita della Grecia dall’Euro.

Il manifesto della meglio sinistra europea

Il Manifesto che pubblichiamo, netto nella critica puntuale all’euro e all’Unione europea e nell’indicare il ritorno alle sovranità monetarie e politiche degli stati nazionali, è il frutto migliore di quell’area politica che viene identificata come “PIANO B”.

Polany Moment (quale strategia di superamento dell’euro?)

Sergio Cesaratto è stato uno degli oratori al III. Forum no euro svoltosi a Chianciano Terme. Qui sotto il testo integrale del suo intervento alla sessione d’apertura. Una prolusione densa, su cui in molti dovrebbero meditare.(Nella foto: da sinistra Lapavitsas, Langthaler e Cesaratto)

Il 5 luglio Tsipras voleva perdere

“In Grecia la resa non ha lasciato in piedi nulla. Ma la sconfitta serve se non la neghi“Un intervento di Dino Greco sulle conseguenze dell’accordo di luglio e sulle attuali (ed allucinanti) posizioni di Rifondazione e dell’Altra Europa

Il caso Tsipras: fisica e metafisica del “trasformismo”

Una riflessione lucida e implacabile del nostro compagno Manolo Monereo sullo psicodramma greco e la capitolazione di Tsipras Loro, quelli che comandano, non sbagliano mai. E di solito hanno ragione. La loro specialità è quella di cooptare, integrare, domare i ribelli al fine di garantire che il potere di chi governa davvero (e non si presenta alle […]