L’uomo che parlava da solo senza muovere le braccia

Correva l’anno 1995 e quell’uomo a Linate parlava da solo. Ad attrarre l’attenzione dei passeggeri in attesa del volo Lione-Strasburgo non erano le sue parole ripetute e riformulate in un monotone sottovoce, ma la sua camminata su e giù nella sala d’attesa dell’aeroporto più lugubre d’Europa: non muoveva le braccia ma le teneva inchiodate sui […]