Campo Antimperialista Italia

Campo Antimperialista - Italia

mod_vvisit_counterOggi17001
mod_vvisit_counterUltima settimana195957
mod_vvisit_counterUltimo mese732623

Analisi del voto amministrativo in Venezuela

E-mail Stampa

 Per un osservatore distratto, le elezioni amministrative venezuelane potrebbero essere niente più del solito conteggio di stati regionali vinti o persi dai partiti di governo o di opposizione. Eppure sono stati scelti 22 governatori, 328 sindaci e centinaia di consiglieri regionali e municipali nell’ultima tornata elettorale, che ha visto la vittoria della coalizione che sostiene il presidente Hugo Rafael Chávez Frías, l’“Alleanza Patriottica”, guidato dal Partito Socialista Unito del Venezuela (Psuv), secondo quanto riferito dal Consiglio elettorale nazionale (Cne).

Leggi tutto...
 

Congresso arabo-internazionale sul Diritto al Ritorno

E-mail Stampa

Si è concluso a Damasco il Congresso arabo – internazionale sul Diritto al Ritorno, che ha visto la partecipazione di migliaia di persone provenienti da tutto il mondo, nonostante che fra gli organizzatori e i principali relatori figurassero parecchie organizzazioni inserite nelle arbitrarie Liste Nere degli Stati Uniti e dell’Unione Europea.
A seguire pubblichiamo l’accurato report di Infopal e la Dichiarazione conclusiva del Congresso.

 

Congresso arabo-internazionale sul Diritto al Ritorno

Damasco - lunedì 24 novembre 2008

Da Damasco, Angela Lano. Infopal. Si è aperto ieri presso l'Umayyad Palace di Damasco, in Siria, il "Congresso arabo-internazionale sul Diritto al Ritorno". I lavori sono stati aperti dalle relazioni degli organizzatori della conferenza e da leader e personaggi arabi e internazionali di spicco: Talal Naji, assistente - Segretario generale del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina - FPLP-CG, 'Azmi Bishara, Faruq Qaddoumi, il capo dell'Ufficio politico di Hamas, Khaled Mesha'al, monsignor Capucci e molti altri ancora.

Leggi tutto...
 

L'epoca del pensiero magico: la cortina di fumo del SOFA e il potere presidenziale

E-mail Stampa

Ci siamo più volte soffermati sull’accordo relativo alla permanenza delle truppe d’occupazione in Iraq, evidenziandone la natura di foglia di fico per coprire, malamente, la ulteriore lesione alla sovranità del popolo iracheno e sulla conseguente giusta contrarietà manifestata da quasi tutte le forze politiche irachene, con l’eccezione del partito del primo ministro Al Maliki e dei due partiti curdi filostatunitensi guidati da Massud Balzani (dirigente dell’amministrazione autonoma del Kurdistan iracheno n.d.r.) e Jalal Talabani (presidente dell’Iraq n.d.r.). Proprio in questa settimana l’accordo è al vaglio del parlamento iracheno e la strada per le forze di occupazione e i loro ascari non è affatto in discesa, vista l’ampiezza delle forze politiche contrarie e la forte opposizione popolare, testimoniata dalla partecipatissima manifestazione di protesta del 21 novembre scorso. Proponiamo ora  il punto di vista di un giornalista americano che suffraga le preoccupazioni del popolo iracheno, sottolineando peraltro l’esasperazione cui è giunto negli Stati Uniti  il potere presidenziale. A questo proposito ci preme far notare una “stranezza”: come mai non è ancora stata resa pubblica la traduzione ufficiale ed integrale dell’accordo in inglese?

Leggi tutto...
 

Seminario sulla crisi capitalistica

E-mail Stampa
SEMINARIO TEORICO SULLA CRISI CAPITALISTICA

Domenica 7 dicembre 2008
PERUGIA

Leggi tutto...
 

No all’accordo bilaterale Washington-Baghdad!

E-mail Stampa

 Per il ritiro immediato di tutte le forze occupanti!
No all’accordo bilaterale Washington-Baghdad!

1. Alla fine Bush e il Pentagono l’hanno spuntata. Dopo un anno di complicate trattative sono riusciti a siglare un accordo con il governo fantoccio di al-Maliki che prolunga fino al 2011 la presenza di soldati e contractors nordamericani in Iraq. Un Accordo che va bene a Bush, ma va bene anche al traballante governo di al-Maliki che non sopravviverebbe una sola settimana senza il supporto degli occupanti.

Leggi tutto...
 

USA: qualcosa finalmente si muove

E-mail Stampa

Una lettera di John Catalinotto, caporedattore di Workers World ed esponente dello I.A.C. (International Action Centre)

“Qui negli Stati Uniti chiunque abbia una goccia di sangue progressista nelle vene vuole una grande vittoria di Obama”.

Ci sembra questa l’affermazione centrale della lettera che John Catalinotto ci ha inviato il 3 novembre scorso, dunque un giorno prima della vittoria di Obama, e che pubblichiamo di seguito.

Leggi tutto...
 

Sinistra Critica: idee poche ma confuse

E-mail Stampa

Se uno volesse capire cosa sia il “movimentismo”, se cercasse una formulazione che in poche parole condensasse che bestia esso sia, non dovrebbe fare altro che visitare il sito di Sinistra Critica. Tutta la prima pagina è dedicata alla cosiddetta “onda anomala” ovvero alle proteste degli studenti contro i decreti ammazza-istruzione-pubblica della Gelmini. Vi campeggia l’editoriale dal titolo perentorio “L’ONDA PORTA IN PIAZZA L’AUTOPOLITICA”.

Leggi tutto...
 
Altri articoli...
Pagina 535 di 552

Vademecum della Sinistra contro l'Euro

OLTRE L'EURO

GLI INTERVENTI VIDEO-FILMATI DEL CONVEGNO DI CHIANCIANO TERME

# SEMINARIO ECONOMISTI
«Oltre l'euro, per andare dove?»

- Lo spot di apertura del Convegno
- L'introduzione di Pasquinelli
- La prolusione di E. Screpanti

# TAVOLA ROTONDA
«Quale società per il futuro»

- L'intervento di Ernesto Screpanti
- L'intervento di Giorgio Cremaschi
- L'intervento di Norberto Fragiacomo
- L'intervento di Claudio Martini
- L'intervento di Moreno Pasquinelli

# LE REPLICHE
- Moreno Pasquinelli

# FORUM
«La sinistra, la crisi, l'alternativa»

Introduzione di Nello De Bellis
- Diego Fusaro
- Francesca Donato
- Valerio Colombo
- Marino Badiale
- Ugo Boghetta
Siete qui: Home