Quadrante - Europa

Per una nuova vera opposizione

Per una nuova vera opposizione

Grazie ad una legge elettorale truffaldina e ad un successo nelle urne tutt’altro che travolgente, è nato il Governo Meloni. Sarebbe tuttavia sbagliato non vedere che questa vittoria è anche il frutto della speranza di cambiamento di tanti italiani. Il successo di Fratelli d’Italia si deve anzitutto all’opposizione ai governi Conte 2 e Draghi. Un’opposizione […]

Da soggetto federativo a movimento politico unitario

Da soggetto federativo a movimento politico unitario

Risoluzione del Fronte del Dissenso L’umanità è ad un bivio. I due i pilastri su cui si reggeva la globalizzazione — liberismo sul piano economico e predominio americano su quello geopolitico— stanno crollando. Un sistema muore, un altro dovrà nascere sulle sue ceneri. Lungi dall’arroccarsi per difendere l’esistente, le élite dominanti, hanno un preciso disegno di rifondazione […]

Cechi e rossobruni

Cechi e rossobruni

L’Autunno di Praga fra spontaneismo e populismo “colorato”. Prima la Repubblica Ceca! Durante il mese di settembre di quest’anno, la Repubblica Ceca è stata scossa da due manifestazioni convocate dal movimento Česká republika na 1. místě! (“Prima la Repubblica Ceca!). Nata su iniziativa di Ladislav Vrabel il 30 giugno scorso per organizzare il raduno del 3 settembre a […]

L’Unione europea? E’ morta il 9 ottobre

L’Unione europea? E’ morta il 9 ottobre

Ci segnalano e volentieri pubblichiamo È inutile che ci prendiamo per i fondelli: l’Europa è morta. Ufficialmente. Dopo una lunga agonia e un pietoso periodo di accanimento terapeutico, ora c’è anche la data del decesso: 9 ottobre 2022. Inutile disporre l’autopsia: si seppellisca il cadavere, prima che appesti l’aria. E ognuno per sé. Perché quanto […]

Deutschland uber alles

L’Unione europea? E’ morta il 9 ottobre

«Per chiunque si senta cittadino d’Europa è stato triste vedersi sbattere in faccia la prova provata che il nostro compatriota di lingua tedesca Olaf Scholz pensa essenzialmente ai comodi suoi.  (…)La pandemia e le sanzioni alla Russia ci avevano illuso che l’Europa stesse diventando una cosa seria. Invece restiamo sempre a metà del guado: fieri europeisti quando […]

Una sconfitta annunciata

Una sconfitta annunciata

Come volevasi dimostrare. Il raccolto è amaro. Non solo l’APPELLO DEI 100. Li avevamo messi in guardia: uniti ce la possiamo fare, divisi vi schianterete. Si sono sfracellati contro il muro (infame) del 3%. Non lo avevamo detto solo noi: unità era il grido che saliva da tutte le piazze. C’erano più senso di realtà e raziocinio […]

No alla guerra! Gli italiani vogliono la pace!

No alla guerra! Gli italiani vogliono la pace!

Riunitasi d’urgenza dopo le dichiarazioni di Putin la Direzione Nazionale di Liberiamo l’Italia ha approvato il seguente comunicato. Il mondo è sull’orlo dell’abisso. Fermare la corsa verso la terza guerra mondiale è possibile. La principale minaccia alla pace è la paura degli Stati Uniti d’America di perdere la supremazia mondiale, la loro volontà di impedire ad ogni […]

Sull’orlo della Terza Guerra Mondiale

Sull’orlo della Terza Guerra Mondiale

Negli ultimi giorni si è assistito a un significativo spostamento dell’equilibrio di potere in Ucraina. Questo deve essere compreso nella sua interezza. I contrattacchi di Kiev sono stati generalmente infruttuosi nella regione di Kherson, ma, ahimè, efficaci nella regione di Kharkiv. È la situazione a Kharkiv e la ritirata forzata delle forze alleate a costituire […]

Se ce l’hanno con Viktor Orban

Se ce l’hanno con Viktor Orban

Il cosiddetto “parlamento europeo”, con 433 voti favorevoli e 123 contrari, ha approvato un documento di enorme importanza simbolica e politica. Vi si dice che l’Ungheria di Vikor Orban è un “regime ibrido di autocrazia elettorale” (nei palazzi di Bruxelles l’Ungheria è bollata coma “la piccola Russia”) e dunque una “minaccia sistemica per la Ue” […]

Verso il 26 settembre

Verso il 26 settembre

Tra due settimane, le elezioni più scontate della storia ci diranno quel che già sappiamo: la destra andrà al governo, il Pd sarà il grande sconfitto, mentre ogni vera opposizione resterà fuori dal parlamento. E’ il quadro che già immaginavamo il 21 luglio, quando le Camere sono state formalmente sciolte. Le settimane che sono seguite […]