Il nuovo sito del Campo Antimperialista

Perché un nuovo sito?

Per dare più notizie, per renderle più visibili, per offrire uno strumento più agile e fruibile a tutti gli antimperialisti e non solo. Per fornire più analisi, contributi, interventi.

Questa è la ragione, questi sono gli obiettivi. Vedremo di fare del nostro meglio per raggiungerli.

In questi anni gli strumenti informativi del Campo (sito internazionale e notiziario telematico) hanno riscosso un crescente interesse in un’area abbastanza vasta. L’antimperialismo, che in tanti volevano cancellare, si è invece imposto come la base necessaria di ogni serio ragionamento su un presente segnato dalla Guerra Infinita lanciata dagli Usa. Il sostegno ai popoli in lotta ed alle resistenze è inevitabilmente minoritario in una società come la nostra, ma lo è assai meno di qualche anno fa.

Ed è proprio per rispondere a questa “domanda” più vasta che avvertiamo da tempo l’esigenza di strumenti informativi più efficaci.

Il nuovo sito della sezione italiana vuole andare in questa direzione, proponendo materiali sui vari fronti in cui la lotta antimperialista si combatte.

Ci occuperemo del Primo Fronte, in pratica il “Grande Medio Oriente” della strategia imperiale americana; del Secondo Fronte, che include il resto dell’Asia oltre all’Africa ed all’America Latina; del Terzo Fronte, che per noi è rappresentato dall’occidente nel suo insieme.

Ma oltre a queste sezioni geopolitiche, ne proponiamo altre due tematiche. Con la prima, “Visioni del mondo”, vogliamo offrire uno spazio adeguato alle riflessioni più ampie ed agli interventi teorici. Con la seconda, “Le nuove crociate”, intendiamo dare la giusta attenzione agli aspetti giuridici e repressivi connessi alla guerra globale scatenata dall’imperialismo americano.

Ovviamente cercheremo di pubblicizzare al meglio tutti gli eventi e le iniziative antimperialiste.

Questo, in sintesi, è il nuovo sito che vi presentiamo. Da chi ci legge ci aspettiamo collaborazione, suggerimenti ed anche critiche per poter migliorare insieme.

A tutte le realtà ed ai singoli che condividono le nostre battaglie chiediamo anzitutto di far circolare la notizia del nuovo sito.

In questo momento difficile, di crisi dei movimenti e dell’antagonismo, vogliamo lanciare non solo un segnale di lotta, che ci è imposto dalla crescente aggressività dell’imperialismo, ma anche di ottimismo. Un ottimismo che deriva dalla capacità di resistenza dei popoli, una resistenza che oggi si manifesta soprattutto sui fronti principali dello scontro (dal Medio Oriente all’America Latina), ma che pensiamo sia prossima a riemergere in forme completamente nuove anche nel sonnolento occidente.

Campo Antimperialista