La sconfitta degli euristi francesi

Alla sinistra, secondo Jacques Sapir «resta solo da capire l’importanza della nazione o morire una volta per tutte» Il terremoto delle elezioni europee ha avuto il suo epicentro in Francia. L’articolo di Sapir, che pubblichiamo di seguito, è stato scritto a caldo subito dopo il risultato elettorale del 25 maggio scorso.

Perché ha vinto il Front National

“Una nuova fase di crisi nella zona euro già da settembre“. Intervista a Jacques Sapir (nella foto) D. Con il Fronte Nazionale di Marine Le Pen che è divenuto il primo partito del paese con un programma che chiede chiaramente l’uscita del paese dall’euro, è dalla Francia che è arrivato il messaggio più forte a […]

Sapir: le elezioni europee viste dalla Francia

Dopo la formazione del nuovo governo francese siamo stati subito e pienamente coinvolti nella campagna per le elezioni europee. Queste suscitano in genere uno scarso interesse. E’ un errore, e sarebbe particolarmente dannoso se accadesse anche questa volta. La posta in gioco delle prossime elezioni è alta. Esse esprimeranno delle scelte elettorali che saranno, senza […]

Il plebiscito

Il 96,6% degli elettori della Crimea ha scelto il “ritorno a casa” verso la Russia. L’affluenza al voto è stata straordinaria per gli standard della penisola: 81,7%. La percentuale dei votanti è stata elevata anche nelle zone abitate a maggioranza dai tatari. Non ci sono vere contestazioni sulla regolarità del voto. Insomma, il referendum è […]

All’Ucraina non conviene l’Europa

Un’analisi sulle relazioni economiche e commerciali di un paese sempre più diviso Com’era facile prevedere la situazione in Ucraina è tutt’altro che stabilizzata. Le forze della destra russofoba che hanno prevalso a Kiev non potevano certo attendersi il plauso dell’est del Paese. E se la Crimea, dove la Russia sta rafforzando la sua presenza militare, […]

La signora Merkel e i suoi “contratti”

È caratteristico, anzi a dire il vero sintomatico, che la signora Merkel, cancelliera ora alla testa di un governo cosiddetto di “grande coalizione” in Germania, lo scorso 19 dicembre abbia potuto dichiarare, senza provocare particolare scandalo nella stampa che si occupa di euro, che “Presto o tardi, senza la coesione necessaria, la moneta esploderà [1]”.

Francia: le ragioni della ricaduta

Il dibattito sull’euro nella sinistra transalpina. Un articolo di Jacques Sapir «L’Euro è ormai irrecuperabile ed è un punto di chiusura essenziale della camicia di forza che stritola le economie del sud Europa. Più velocemente ce ne libereremo e meglio sarà, non solo per i francesi, ma anche per la maggioranza degli europei».

Crescita? Quale crescita? – Il caso francese

La propaganda mediatica sulla “luce in fondo al tunnel” non è un’esclusiva italiana La stampa, soprattutto quella social-liberista, è piena di ottimismo e di commenti lusinghieri per il nostro Presidente a causa degli ultimi dati INSEE. Nella seconda metà del 2013 la Francia sarebbe cresciuta dello 0,5%, Alleluia! Torniamo a crescere, dunque … Tuttavia, i […]

Sovranità e Nazione

Oggi, in un contesto segnato dai vincoli posti dall’Unione Europea e dalla moneta unica, la discussione su Sovranità e Nazione ha ormai acquistato una nuova urgenza. In gioco non è solo una moneta, un mercato unico, una politica economica. In gioco è stessa democrazia. Di questi nodi del presente si occupa l’articolo di Jacques Sapir, […]

Sapir: un altro passo verso il precipizio

Da Voci dall’estero – Un altro grande articolo di Sapir mostra in tutta la sua evidenza il peggioramento della crisi, alimentata finora da teorie arrangiate per supportare l’ideologia, ma che tra l’estate e l’autunno imporrà la resa dei conti…