Navalny: chi è davvero? Chi lo segue? Chi c’è dietro?

Navalny: chi è davvero? Chi lo segue? Chi c’è dietro?

Quasi tutti, in Occidente, incensano Navalny, inneggiano alla manifestazioni anti-Putin, ipocritamente esecrando la repressione. Questa indegna propaganda antirussa tenta di accreditare Navalny come un campione democratico. Mai narrazione è stata tanto lontana dalla realtà. Nazisti e Stalinisti per il Liberale Biden? E’ arrivato Joe Biden alla Casa Bianca, un cattolico molto particolare e strano che […]

Modello Singapore?

Modello Singapore?

Il prossimo World Economic Forum (WEF) sul tema del “Grande Reset”, si svolgerà a Singapore dal 25 al 28 maggio. Non a caso proprio lì. La città Stato o “smart city”, modello per la Cina denghista, riceve da tempo l’encomio di potenti frazioni delle élite occidentali. Nel 2018 Bloomberg ha classificato Singapore come “digital leader”, […]

Dal socialismo reale a quello irreale

Dal socialismo reale a quello irreale

Una prova evidente della crisi esistenziale della sinistra è la schermaglia sulla natura sociale della Cina odierna. Di contro a certa sinistra sinofoba liberal-cosmopolitica ci sono i nuovi filo-cinesi i quali, oltre a reputare la Cina un “paese socialista”, ritengono questa qualificazione la frontiera che dividerebbe i “veri marxisti” da quelli fasulli. Nel passaggio all’essere, […]

L’americanata

L’americanata

Capitol Hill è la sede del Governo degli Stati Uniti che ospita l’edificio con cupola del Campidoglio, il Senato, la Camera dei rappresentanti e la Corte Suprema. L’assalto, com’è noto, era strombazzato da almeno un mese da quella corte dei miracoli che è il variopinto mondo degli ultrà trumpiani. La domanda che ci si dovrebbe porre […]

Erdogan e il mito della politica neo-ottomana

Erdogan e il mito della politica neo-ottomana

La gran parte delle élite occidentali, europee anzitutto, non esitano a bollare la politica estera turca come “espansionismo neo-ottomano”. Condannano quindi come “provocazione bellicista” l’invio, il 21 luglio scorso, di 18 navi militari ai confini delle acque territoriali greche (isola di Kastellorizo) per proteggere un sottomarino per l’esplorazione di idrocarburi. Dimenticano di ricordare che la […]

Bielorussia: sostenere Lukashenko?

Bielorussia: sostenere Lukashenko?

Le elezioni svoltesi in Bielorussia hanno registrato una schiacciante vittoria per Lukashenko ed una secca sconfitta per i suoi avversari filo-occidentali. Abbiamo chiesto ad uno dei più cari amici russi il suo punto di vista. In quanto parte del PCUS (Partito Comunista dell’Unione Sovietica) il Partito Comunista Operaio Russo ha un’organizzazione comunista in Bielorussia. Essi […]

Libano verso l’inferno

Libano verso l’inferno

Si dice che l’esplosione del 4 agosto sia per il Libano un 11 settembre. No, è qualcosa di molto peggio. Impazzano i tentativi di spiegare come sia accaduta la catastrofe: incidente o attentato? E se attentato, bomba o missile? E chi mai l’avrebbe perpetrato? Tra i miei amici libanesi nessuno crede alla fatalità, tutti sono […]

Livorno: il sindaco e la base americana

Livorno: il sindaco e la base americana

Comunicato del Comitato contro la nuova normalità della guerra Sono passate poco più di due settimane dall’ultimo incontro tra il console generale degli Stati Uniti a Firenze, Benjamin V. Wolhauer, e il sindaco di Livorno Luca Salvetti, voluto dal primo. Un incontro che non abbiamo esitato a definire “clandestino”, se è vero che nessun giornale […]

Spagna: la garrota dell’Unione europea

Spagna: la garrota dell’Unione europea

Che la signora Calviño fosse più di un semplice ministro dell’Economia, lo sapevamo tutti. Pedro Sánchez ha scelto con cura di stare vicino alle potenze europee, di conoscere in anticipo le loro opinioni e di provare a influenzarle. Il ministro dell’Economia è la rappresentazione più autentica di un eurocrate, di un funzionario di alto livello […]

Sulle rivolte che scuotono gli Stati Uniti

Sulle rivolte che scuotono gli Stati Uniti

Cari compagni, mi chiedete la mia opinione sulla natura e le caratteristiche del movimento I can’t breathe, le eventuali similitudini con quello del 2012 BlackLivesMatter e le differenze con quello del 2011 Occupy Wall Street. Mi ponete quindi la questione di quale potranno essere gli sviluppi e gli esiti dell’attuale rivolta. Prima di rispondere alle vostre domande occorre una […]