Spagna: la garrota dell’Unione europea

Spagna: la garrota dell’Unione europea

Che la signora Calviño fosse più di un semplice ministro dell’Economia, lo sapevamo tutti. Pedro Sánchez ha scelto con cura di stare vicino alle potenze europee, di conoscere in anticipo le loro opinioni e di provare a influenzarle. Il ministro dell’Economia è la rappresentazione più autentica di un eurocrate, di un funzionario di alto livello […]

Julio Anguita ci ha lasciati. Il dolore e la rabbia

Julio Anguita ci ha lasciati. Il dolore e la rabbia

La morte di Susana López lo ha colpito molto. Mi ha chiamato con un tono per lui alquanto insolito, come fosse disperato. Susana aveva telefonato ai suoi amici in quello che era, consapevolmente o no, un addio. Agustina, la sua compagna, me lo confermò più tardi. In quei giorni, mi chiamò anche per parlarmi del […]

Spagna: perché avanza la destra populista

Avevamo appena concluso di tradurre questo importante articolo di Monereo a commento delle elezioni spagnole che le agenzie battono la notizia che nella notte Pedro Sanchez (PSOE) e Pablo Iglesias (Podemos) avrebbero raggiunto un accordo per formare un governo congiunto con Sanchez primo ministro e Iglesias Vice. LEGGI IL TESTO DELL’ACCORDO. Vedremo come andrà a finire questa […]

Catalogna: autodeterminazione senza secessione

Il prossimo 10 novembre gli spagnoli tornano al voto. I sondaggi danno il PSOE di Sanchez e Ciudadanos in grande difficoltà, mentre le destre del Partito Popolare e Vox sarebbero in grande spolvero. Difficilmente prevedibile l’esito per Podemos dopo la scissione di Íñigo Errejón che ha fondato Mas Pais.

Spagna: benvenuti in Eurolandia

In due tabelle quanto accaduto con le elezioni politiche anticipate in Spagna. Nella prima, qui sotto, i voti presi dai diversi partiti. La comparazione è tra le elezioni di ieri e quelle del 2016. Se non un terremoto elettorale poco ci manca.  Sconquasso sul fianco destro: tracollo senza precedenti del Partito popolare, sconfitta di Ciudadanos, […]

Spagna: la Catalogna, la crisi di Podemos, l’ascesa di Vox

Oggi in Spagna si svolgeranno elezioni anticipate. La terza volta in pochi anni, segno di una crisi sociale, politica e istituzionale profonda. Crisi accentuatasi con la frattura catalana e la polarizzazione tra opposti nazionalismi — di cui il fenomeno dell’avanzata improvvisa di VOX è manifestazione. In questa situazione si segnala il declino annunciato di PODEMOS.

Democrazia nell’Eurozona?

Anche in Spagna si fa largo la consapevolezza della posta in palio nello scontro tra il governo giallo-verde e l’Unione europea

Sovranità nazionale e populismo di destra

Il 5 settembre scorso tre esponenti di punta della sinistra spagnola, Anguita, Monereo e l’economista Illueca, pubblicarono un articolo che fece molto scalpore — Fascismo en Italia? Decreto dignidad. Si contestava il giudizio che va per la maggiore anche nella penisola iberica, quello per cui l’Italia, coi “sovranisti” al governo, si starebbe fascistizzando. (nella foto […]

Italia: tutti i gatti sono grigi?

Dalla Spagna sull’Italia: l’intervento controcorrente di tre esponenti di spicco della sinistra iberica In Spagna, forse più che altrove, impazza la campagna contro … il rinascente fascismo italiano.Pubblichiamo l’intervento di Héctor Illueca, Manolo Monereo, Julio Anguita in merito alla situazione nel nostro Paese e quindi al governo giallo-verde. Anche loro “rossobruni”?

Il passo falso di Podemos

Nella foto Pablo Iglesias stringe la mano a Pedro Sanchez, segretario dei socialisti spagnoli dopo la defenestrazione di Mariano Rajoy, primo ministro del corrotto Partito Popolare. E’ il 1 giugno, il parlamento spagnolo approva la “mozione di sfiducia” contro il governo di Mariano Rajoy con 180 voti a favore, 169 contro e una astensione.