Quadrante - America Latina

Cinquanta dati sul blocco contro Cuba

Il più lungo assedio economico della storia La visita della stella USA della musica Beyonce e suo marito Jay-Z a L’Avana ha rinnovato la polemica sulla prosecuzione delle sanzioni contro Cuba che hanno più di mezzo secolo. Qui ci sono alcuni dati circa l’assedio economico più lungo della storia.

Maduro: una vittoria necessaria

La delicata situazione della Rivoluzione Bolivariana dopo le elezioni del 14 aprile Era fondamentale che Nicolàs Maduro vincesse, e ha vinto. Ma ha vinto con fatica, il che richiede di esaminare le cause della perdita sofferta dal chavismo e del notevole aumento della destra. E’ stata una vittoria che ha messo in evidenza la debolezza […]

Chavez continua a spaventare gli Usa

Il giorno in cui è stato annunciato che il presidente del Venezuela Hugo Chávez era morto per un cancro non identificato, due diplomatici statunitensi venivano espulsi come persone non grate a Caracas, mentre cercavano di organizzare un qualche tipo di colpo di stato e di cospirazione contro il Venezuela.

Malvinas: un referendum farsa

Il referendum in corso nelle isole Malvinas altro non è che una farsa. Una farsa tesa a legittimare una colonia inglese a 14mila chilometri da Londra. Sono chiamati a votare 1.650 elettori, su una popolazione di 1.973 isolani, cui si aggiungono circa 600 tra militari e contractors presenti nella base britannica sull’arcipelago.

Addio ad un compagno rivoluzionario

“Per ora, gli obiettivi che ci siamo prefissati non sono stati raggiunti … “ Con queste parole nel 1992 Hugo Chavez si rivolse al suo popolo e dichiarò la sconfitta della rivolta civile-militare contro l’allora presidente Carlos Andres Perez.

In morte di Hugo Chavez

Un socialista, un cristiano, un antimperialista Se i reazionari gongolano, il nostro dolore è enorme, come la nostra vicinanza al popolo rivoluzionario del Venezuela, chiamato, un’altra volta ancora, alla vigilanza per sventare la minaccia di una controrivoluzione sempre in agguato.

Colombia: il governo Santos parla di pace ma preferisce la guerra

Dopo la fine, lo scorso 20 gennaio, della tregua unilaterale di due mesi decretata e pienamente rispettata dalle FARC-EP per creare un ambiente propizio al processo di conversazioni in corso all’Avana tra la delegazione di Pace dell’organizzazione guerrigliera e la controparte governativa, il conflitto armato interno è entrato nuovamente in una spirale crescente.

Ecuador: trionfa Correa sul banchiere

Correa è Presidente con il 57%, Lasso al 23% T.P. – Rafael Correa ha stravinto, al primo turno e si assicura anche la maggioranza dei deputati. Il suo avversario è stato doppiato, e gli altri candidati sono rimasti ai blocchi di partenza. Per varie ragioni, è stata molto di più di una cronaca annunciata. In […]