Farc-Ep: il momento più delicato

Il comandante Timoleòn ordina alle proprie truppe di tenere pronto il Piano B Qui sotto la lettera del comandante delle Farc, Timoleòn Jiménez, sui rischi della delicata situazione colombiana dopo la firma degli accordi di pace (il cosiddetto “Accordo Definitivo”).

Comitato per il NO: non si va da nessuna parte

Un resoconto di un esponente di Programma 101 sui lavori dell’assemblea nazionale dei comitati per il NO al referendum costituzionale svoltasi a Roma il 21 gennaio.Domani pubblicheremo il resoconto sull’assemblea svoltasi sempre a Roma, il 22 gennaio della parte dei comitati per il NO promossa dalla rete che si raccoglie attorno a Paolo Maddalena.

L’euro è alla frutta e Draghi prepara il conto

Bella scenetta al ristorante “Euro”. Mentre è sempre più chiaro come la moneta unica sia alla frutta, il gestore di questa trattoria dai piatti immangiabili prepara il conto nel retrobottega. I signori vogliono uscire per andarsene a prendere un po’ d’aria fresca? Che prima passino alla cassa, perché se per molti commensali il pranzo è […]

Bruno Amoroso ci ha lasciati

Apprendiamo con enorme tristezza la scomparsa, avvenuta venerdì mattina, dopo lunga malattia, di Bruno Amoroso, eminente economista e compagno di tante battaglie contro quest’Europa oligarchica e per la riconquista della sovranità popolare. Invitiamo tutti i compagni, anzitutto i romani, a partecipare alla cerimonia di commemorazione che si svolgerà lunedì prossimo presso il Campidoglio alle ore 16:00.

I prossimi imbrogli (ancora a proposito della legge elettorale)

Alcune ipotesi prima della sentenza della Corte Costituzionale sull’Italicum Il 24 gennaio è alle porte. Quel giorno si terrà l’attesa udienza della Consulta per esaminare 14 profili di incostituzionalità dell’Italicum. Non è detto però che la sentenza arrivi subito. La Corte potrebbe infatti prendere un altro po’ di tempo prima della decisione. Siamo comunque ormai […]

Meno male che c’è il compagno Xi Jinping

Proprio ieri l’altro segnalavamo il discorso del Presidente cinese al summit di Davos, vero e proprio cenacolo della ierocrazia del capitalismo mondiale neoliberista. Gli iniziati presenti si sono sbellicati le mani per applaudire l’apologia della globalizzazione capitalista svolta da Xi Jinping. Formenti torna sull’argomento, e ci va giù duro…

Davos: la Cina come baluardo della globalizzazione

Ieri, al summit di Davos, dove ogni anno si riuniscono i padroni del mondo, è stata la volta del Presidente cinese Xi Jinping. Ricevuto in pompa magna egli ha svolto un discorso di ben un’ora — che riportiamo per intero più sotto.

Lega Nord: chi si fida di Salvini è perduto

Ieri l’altro Matteo Salvini ha rilasciato un’interessante intervista a LA STAMPA.Interessante anzitutto per quel che non dice: neanche una parola, ad esempio, contro la moneta unica e l’Unione europea. Un giochetto che conosciamo…