Cacciari: peggio di come sembrava

Questo blog dava conto, un mese fa, del patetico appello (in vista delle prossime elezioni europee del maggio 2019) di Massimo Cacciari ed altre presunte teste d’uovo e pseudo maitre a penser.

Aufstehen! (In Piedi!)

Oggi, a Berlino, è il giorno del battesimo per Aufstehen! (In Piedi!), il nuovo movimento lanciato da Sahra Wagenknecht. Un evento importante, che forse avrà grandi ripercussioni anche nel resto d’Europa. Di sicuro un bel sasso gettato nello stagno di una sinistra asfittica e sempre più distante dal suo popolo.

Le migrazioni: «un fenomeno da combattere»

Rileggendo Paolo Cinanni, partigiano, comunista e fondatore della Filef (Federazione Italiana Lavoratori Emigranti e Famiglie) Le migrazioni viste da chi, nell’Italia del dopoguerra, ha dato molto – sia come militante che come intellettuale – per la difesa dei diritti degli emigranti, per la formazione della loro coscienza, per il riscatto e l’unità dei lavoratori. Stiamo […]

Peggio del previsto: svelato il “Piano Tria”

Il CORRIERE DELLA SERA in edicola oggi svela quale sarà il Def, quindi la Legge di Bilancio che Tria e il Mef porteranno al Consiglio dei ministri. Riportiamo per intero il pezzo, con tanto di grafica esplicativa. Morale? Si propone una finanziaria recessiva — ancora tagli alla spesa pubblica e, per quanto camuffato, nuovo aumento delle […]

Elogio del boia

”Onore a ____  che ha sempre messo al primo posto i valori dell’America e della libertà” pensierino tipo risposta a Miss Italia  di Paolo Gentiloni.“Uomini così semplicemente non ne fanno più. Tutto il mondo in piedi stamattina per _____” aforisma ignobile di Luigi Marattin, consigliere economico di Gentiloni e Renzi.

Il dilemma di Salvini

Ieri Sandokan scriveva che ove Matteo Salvini non cambia presto musica; se si fissa a fare del contrasto all’immigrazione l’alfa e l’omega della sua battaglia; se non compie “la mossa del cavallo” mettendo al centro le questioni sociali — che sono il terreno vero di scontro con le élite e su cui si consolida o […]

Marchionne, la vera storia

Non è il solo: la morte di un altro boss dell’industria contemporanea – il guru della Apple Steve Jobs – è stata celebrata con lodi funebri degne d’un faraone egizio. Jobs non era uno stinco di santo. Al contrario: è stato un manager cinico e spietato, pronto a calpestare tutto e tutti pur di realizzare […]

Autostrade tedesche privatizzate all’italiana?

Tutto il mondo è paese. Il business senza rischio delle autostrade piace molto anche ai potentati economici tedeschi. In Germania la rete autostradale è ancora pubblica, ma il lucroso modello italiano piace troppo ai pescecani della finanza teutonica. E con la riforma costituzionale del 2017, il governo di Berlino si è premurato di rendere possibile […]

La battaglia d’autunno è cominciata

Verrebbe da ridere se non ci fosse da piangere: Matteo Salvini è indagato dalla procura di Agrigento per sequestro di persona, arresto illegale e abuso d’ufficio.

Patriottismo o nazionalismo? (terza lezione)

Nella Prima lezione, siamo risaliti alle origini del movimento patriottico italiano, sottolineando la sua natura democratica, egualitaria, repubblicana e rivoluzionaria La sconfitta subita dalla rivoluzione del 1848 si portò appresso quella del patriottismo democratico e l’egemonia del blocco tra aristocrazia, monarchia e borghesia sul Risorgimento.