Salvini: “Draghi? Why not?”

Giorni addietro, commentando la richiesta di Salvini di ripristinare lo “scudo penale” per i manager di Arcelor Mittal, lo definivo IL SOVRANISTA DI SUA MAESTA’. Le cose accadute negli ultimi giorni mi pare lo confermino.

Mascalzoni si nasce?

E’ di ieri la notizia che in Grecia gli ospedali hanno cessato di curare i malati di tumore perché non dispongono più, a causa dei tagli alla sanità imposti dalla Ue (e applicati dal governo di Tsipras), dei farmaci chemioterapici.

Tanto tuonò che piovve

In altri tempi si sarebbe chiamata “crisi balneare”. Invece la cosa è molto più seria. Siamo ad una nuova puntata di una crisi che è sistemica (“organica” avrebbe detto Gramsci): economica, sociale, politica e istituzionale. Che il governo fosse “in coma”, per la precisione un governo-zombi, lo avevamo scritto un mese fa, come avevamo detto […]

La verità (che li spaventa) sui Minibot

Martedì 28 maggio il Parlamento ha approvato all’unanimità una mozione che impegna il governo a rendere possibile il pagamento dei debiti della pubblica amministrazione alle imprese creditrici con titoli di Stato di piccolo taglio, altrimenti denominati MiniBoT.

«Lazzaro, vieni fuori!»

Se c’è un sostantivo che meglio di tutti esprime la entusiastica lettura che i giornaloni di questa mattina danno delle primarie del Pd questo è “ritrovamento”. Il Pd avrebbe “ritrovato” il suo popolo.

La sovranità secondo Draghi

Quando si viene insigniti di una laurea honoris causa — come accaduto a Mario Draghi giorni addietro a Bologna — si tende, per giustificare il riconoscimento, ad ostentare retoricamente la propria erudizione. Di norma simili cerimonie sono condannate a passare del tutto inosservate.

Che faranno ora Di Maio e Salvini?

Il governo non aveva fatto in tempo ad inviare a Bruxelles la Nota di aggiornamento al Def che fulminea è arrivata la risposta:«I target di bilancio rivisti sembrano, ad una prima vista, puntare ad una deviazione significativa dal percorso raccomandato dal Consiglio. Questa è una fonte di seria preoccupazione”: lo scrivono i commissari Moscovici e Dombrovskis nella lettera […]

L’inflazione? E’ di classe

Com’è noto, secondo la teoria monetarista, l’inflazione, ovvero l’aumento generale dei prezzi, sarebbe determinato anzitutto dall’aumento della quantità di moneta in circolazione. Ergo: controllando la quantità della moneta si tiene sotto controllo il suo valore. Sembra non solo intuitivo ma logico se dico che la quantità d’acqua che esce dal tubo dipende da quanto apro […]

Cosa bolle nel pentolone eurista

Qual è il piano B della Germania? L’Europa, intesa come Unione Europea, vive un drammatico processo di disfacimento. Sia pure in maniera assai lenta, se ne stanno accorgendo un po’ tutti. Anche quelli che sul radioso futuro dell’Unione avrebbero di certo scommesso. Tra chi invece resta lì coi suoi dogmi euristi, degni di un’altra epoca […]