Il voto sull’Afghanistan? Un crimine di guerra

Gino Strada: i parlamentari che hanno votato il rifinanziamento della missione sono dei «delinquenti politici» A seguire pubblichiamo l’intervista di Michelangelo Cocco (il Manifesto del 26 febbraio) a Gino Strada, sul voto di rifinanziamento della missione italiana in Afghanistan3.300 soldati (destinati ad aumentare di altre mille unità), 750 mezzi terrestri (tra carri armati, blindati, camion […]

Reazione a catena?

Il governo olandese cade sull’Afghanistan e i vertici della Nato vanno in crisi nervosa Ieri, in Olanda, si è dimesso il governo Balkenende, una coalizione formata da cristiano-democratici, liberali e laburisti. Questi ultimi hanno ritirato la fiducia al governo perché contrari al prolungamento dell’impegno in Afghanistan oltre il 2010.Già così la notizia è molto interessante […]

La vittoria di Yanukovich

La NATO si allontana, gli oligarchi restano Sono lontani i tempi della “rivoluzione arancione”, novembre 2004, quando, col pieno sostegno degli americani e dell’Unione europea (che in Ucraina sperimentarono con successo la strategia delle rivoluzioni colorate), una marea popolare extraparlamentare portò al potere Viktor Yuschenko, colui che avrebbe voluto portare l’Ucraina nella Nato e nella […]

Quel ridicolo tentativo di comprare i Talebani

Un articolo di Massimo Fini sulla conferenza di Londra Il 29 gennaio si è svolta a Londra una conferenza dei rappresentanti di settanta Paesi per discutere della situazione afgana. I “cervelloni”, come li chiama sarcasticamente sul Corriere della Sera, Giovanni Sartori che non può essere certo sospettato di simpatia talebane, hanno partorito un piano di […]

Partecipando all’occupazione dell’Afghanistan senza sparare un colpo

Per un’analisi della politica estera cinese L’avanzata della Cina come grande potenza industriale, commerciale e militare è destinata, nel medio lungo periodo, a dissestare il sistema geopolitico mondiale, facendo dunque traballare il rapporto di signoraggio che inchioda il resto del mondo al super-imperialismo americano. Che la Cina voglia lasciare intatto il sistema imperialistico, semplicemente rimpiazzando […]

Afghanistan – Perché la Russia sta a fianco degli Usa e della Nato

In molti si chiedono quale sia la posizione russa sulla guerra in Afghanistan. Molto semplice: il Cremlino putiniano (smentendo le sciocchezze di certi eurasiatisti), è strenuamente dalla parte degli americani e della NATO. Il diritto di transito offerto agli occupanti è sì un dettaglio tattico, ma nel quadro di una nettissima opzione strategica, quella di […]