Quadrante - Asia

Israele attua la tortura sistematica sui detenuti palestinesi

Betlemme-Ma’an. Il mese scorso, il gruppo per i diritti dei prigionieri Addameer, in occasione della Giornata internazionale a sostegno delle vittime di tortura, ha rilasciato una dichiarazione nella quale si evidenzia l’uso fatto da Israele della «tortura e di maltrattamenti» sui detenuti palestinesi, che ha causato la morte di 73 palestinesi dal 1967.

Mosul

Da nove mesi Mosul è sotto attacco. Quella che veniva presentata come una campagna di poche settimane si è invece rivelato come il solito lungo e sanguinoso assedio (vedi Ramadi, Falluja, Aleppo…). Adesso, lo annuncia il governo iracheno, anche le ultime sacche di resistenza starebbero per cadere. La coalizione anti-Isis, a guida americana, potrà così […]

Doha, Ankara, Riyad, Teheran: la crisi si complica

Oggi più che mai nel Vicino Oriente il già variabile gioco delle alleanze risponde alle contingenze del momento, con giri di valzer improvvisi mediante cui “verso sera” ci si trova sullo stesso fronte di chi “fino alla mattina” era nemico. Ne deriva una confusione pericolosa anche per i disinvolti attori locali, che rischiano di perdere […]

Perché l’Iran è sotto attacco

La Grande Guerra Mediorientale ad un punto di svolta? A differenza di tanti semplificatori da tastiera, abbiamo sempre sostenuto (leggi ad esempio QUI e QUI) che non si può capire la Grande Guerra Mediorientale, in corso ormai da 6 anni, senza comprenderne almeno i tre aspetti principali  – quello religioso, quello degli assetti tra le […]

Barghouthi: “Lotteremo fino alla fine”

Ieri il leader palestinese, promotore dello sciopero della fame di massa iniziato lo scorso 17 aprile, ha denunciato le condizioni “tremende” in cui è detenuto, ha invitato Fatah e Hamas alla riconciliazione nazionale e ha ammonito il presidente Abbas a non riprendere il processo di pace con Israele “basato sulle stesse vecchie regole”.

La lezione universale del coraggio di Timor Est

Il 5 maggio, John Pilger è stato premiato con l’Ordine di Timor-Leste dall’ambasciatore di Timor Est in Australia, Abel Gutteras, in riconoscimento dei suoi articoli su Timor Est sotto la brutale occupazione dell’Indonesia, e in particolare per il suo film documentario, Morte di una nazione: la cospirazione di Timor. Di seguito la reazione di Pilger.

La spartizione della Siria tra Iran, Russia e Turchia

La guerra siriana è a un punto di svolta? E’ davvero presto per dirlo. La situazione è senza dubbio in movimento, ma in quale direzione? Sul significato del memorandum sottoscritto la scorsa settimana ad Astana dai rappresentanti di Russia, Iran e Turchia, pubblichiamo di seguito un articolo di Fulvio Scaglione*. Articolo utile, non solo perché […]

La nuova Carta di Hamas

Più sotto la nuova Carta di Hamas. Si tratta di un documento importante, che risente delle difficoltà del movimento dopo la sconfitta patita dalla Fratellanza Musulmana in tutta la regione, in particolare con il golpe militare subito in Egitto. Contrariamente a quel che alcuni hanno riportato, nel documento non solo non c’è alcun riconoscimento dello […]

Corea del Nord: chi minaccia chi

Segnalavamo, già dieci giorni fa, le crescenti minacce di Trump alla Corea del Nord. Adesso, l’escalation è ancora più chiara. Si ipotizza, in base alle stesse affermazione del governo di Pyongyang, un nuovo esperimento nucleare nel fine settimana. Un fatto che servirebbe a Washington (dove di atomiche ne hanno 10mila) per motivare il passaggio ad […]